IC SANDRO PERTINI

228/229 – Richiesta quota per assicurazione e contributo volontario a.s. 2020/2021.

Print Friendly, PDF & Email

Si informano i genitori che è necessario versare la quota di € 9,00 per l’assicurazione degli alunni relativa al prossimo anno scolastico.

Contestualmente, come ogni anno, viene richiesto alle famiglie un contributo volontario di € 11,00 per l’ampliamento dell’offerta formativa degli alunni, per un totale di € 20,00 complessivi. Tale contributo, che è assolutamente volontario e la cui cifra può essere anche diversa da quella suggerita, è essenziale per la realizzazione di laboratori ed attività extracurricolari, considerate le ridotte disponibilità economiche di cui la Scuola dispone.

Le somme versate saranno assegnate ai plessi secondo le cifre raccolte da ciascuna scuola ed sul loro utilizzo sarà data puntuale informazione alle famiglie nelle sedi appropriate.

Al termine dell’anno scolastico sarà fatta la rendicontazione, plesso per plesso, dell’uso delle risorse economiche che si renderanno disponibili.

Le quote potranno essere versate, senza alcuna spesa aggiuntiva, presso un qualsiasi sportello di Banca Centro Credito Cooperativo Toscana-Umbria presenti sul territorio entro e non oltre il giorno 10 giugno 2020.

Si fa presente che per poter effettuare il versamento gratuitamente presso tutte le filiali, in questo particolare periodo di Emergenza Covid, è necessario preventivamente prendere appuntamento. All’addetto allo  sportello bancario andrà comunicato che si tratta di un versamento  in conto tesoreria indicando il seguente riferimento:

Ente 52

e specificando sempre NOME COGNOME dell’Alunno, classe (che frequenterà), scuola e causale del versamento.

 CODICE IBAN IT89 A 07075 71760000000260595

C/C intestato a ISTITUTO COMPRENSIVO “SANDRO PERTINI” di Asciano.

Si precisa che chiunque abbia effettuato il versamento a gennaio in sede di presentazione della domanda di iscrizione per l’anno scolastico 2020/2021 o successivamente entro il 29 febbraio sul conto della Banca Monte dei Paschi di Siena (che ha effettuato il servizio di tesoreria fino a tale data) non deve effettuare un nuovo versamento.